Home » Come si presentano le pratiche

Come si presentano le pratiche

Dal 01.03.2016, tutte le pratiche di avvio, variazione, subingresso, sospensione e chiusura concernenti le attività produttive e la polizia amministrativa di competenza dello Sportello Unico per le Attività Produttive (SUAP) devono ordinariamente essere inviate mediante il Sistema Telematico di Accettazione Regionale (STAR).

Nel sito istituzionale del SUAP dell’Unione dei Comuni Val di Bisenzio il link all’invio pratiche per l’avvio e le modifiche attività nella Home page.

È necessario accedere con un dispositivo di autenticazione smart card / business key / token usb e sistemi di firma digitale per sottoscrivere la pratica che si intende inviare al SUAP.

Oltre che con la Carta Nazionale Servizi (CNS), si può accedere a STAR anche tramite il Sistema Pubblico di Identità Digitale​ (SPID) con le credenziali di livello 2 (nome utente e password insieme ad un codice temporaneo che viene inviato via sms o con app mobile dedicata).

Standard delle pratiche del sistema regionale

  • Standard 0: Il sistema richiede solo informazioni di base (sono circa 8/10 quadri/sezioni, alcune precompilate dal sistema, altre da completare con i relativi dati), al termine e prima dell’inoltro deve essere sempre allegata alla procedura la relativa modulistica del SUAP dell’Unione dei Comuni della Val di Bisenzio.

  • Standard 2 con quadro E) non compilabile: Il sistema richiede informazioni di base e dichiarazioni specifiche, escluso il quadro E) riguardante le dichiarazioni relative alla specifica attività (sono circa 10/12 quadri/sezioni), al termine e prima dell’inoltro deve essere sempre allegata alla procedura la relativa modulistica del SUAP dell’Unione dei Comuni della Val di Bisenzio.

  • Standard 2 con quadro E) compilabile: Il sistema richiede informazioni e dichiarazioni di base e dichiarazioni specifiche relative all’attività (sono circa 14 quadri/sezioni).

Requisiti

A chi è rivolto

E’ rivolto a chi – per avviare, variare, subentrare, sospendere o cessare un’attività produttiva – deve inviare una pratica mediante il Sistema Telematico di Accettazione Regionale (STAR).

Con l’abilitazione alla funzionalità FC239, devono essere inviate tramite STAR anche integrazioni e le conformazioni di pratiche già inviate mediante STAR.

NON è rivolto a coloro che devono invece utilizzare la PEC per trasmettere all’indirizzo suapbisenzio@postacert.toscana.it  i seguenti tipi di pratiche:

  • le istanze per il rilascio cartaceo di tesserini e patenti di attività produttive.
  • le istanze di competenza dei Vigili del Fuoco (SCIA antincendio, valutazione progetto etc.)

Come si ottiene

Termini, scadenze, modalità di presentazione della domanda

Per accedere a STAR occorre autenticarsi tramite uno dei seguenti dispositivi contenenti i certificati digitali per la navigazione in internet:

  1. tramite tessera sanitaria abilitata attivabile dal sito della Regione Toscana e i cui drive da installare sul pc sono qui scaricabili, che tuttavia NON è un dispositivo di firma digitale; pertanto, per firmare la pratica e i relativi allegati è necessario disporre di un dispositivo di firma digitale.
  2. tramite dispositivo smart card della Carta Nazionale dei Servizi (CNS) rilasciato dalle Camere di Commercio e soltanto dopo:
    • avere installato il lettore (collegato al pc) per poter inserire la carta/tessera contenente i certificati digitali della CNS
    • aver installato sul pc i drive della tessera con cui accedere.
  3. tramite dispositivi su chiavetta USB (business key Infocert, token usb Aruba, PosteKey Privati, ecc.) che contengono i certificati digitali della CNS e anche quelli per la firma digitale, oltre ad un browser interno (cambia in base al dispositivo) da utilizzare per l’accesso su Internet. Per le modalità operative riferirsi al manuale operativo fornito dall’ente certificatore.
  4. tramite Sistema Pubblico di identità digitale​ (SPID) di livello 2, con le seguenti credenziali: nome utente e password, insieme ad un codice temporaneo che viene inviato via sms o con app mobile dedicata.​

Una volta entrati in STAR, si proceda come segue:

  1. individuare l’attività specifica (manifatturiera, commercio, alloggio, ristorazione, somministrazione, ecc) selezionandola dalla lista di categorie che viene proposta;
  2. dettagliare il tipo di intervento (avvio, variazione, subingresso, comunicazione, chiusura) selezionandolo dalla lista che compare a piè dell’attività scelta;
  3. compilare accuratamente tutti i quadri (identificazione, 01, A1, A2, B, C …, all., oneri, conclusione) che vengono proposti in successione e che variano in funzione delle specifiche caratteristiche dell’attività che si intende attivare, modificare o cessare;
  4. gli eventuali moduli aggiuntivi predisposti dall’Unione dei Comuni Val Bisenzio (nei formati .doc, .rtf, .pdf e .pdf editabile), da compilare ed allegare alla pratica, devono essere elaborati con una “stampante virtuale” – in alcuni pc già configurata, altrimenti può essere installato un software gratuito (.pdf cute, .pdf creator ecc.) per generare il file in formato .pdf/A –  e poi firmati digitalmente.
  5. nel caso in cui la pratica sia presentata da un procuratore, il  nuovo modulo di Procura speciale, approvato dalla Regione Toscana, è scaricabile nella sezione MODULISTICA PRELIMINARE di STAR.   Il modello opportunamente compilato deve essere allegato nel quadro A2

Per ulteriori dettagli operativi consultare:

Consultare anche:

Costi e modalità di pagamento

L’utilizzo del Sistema Telematico di Accettazione Regionale (STAR) per l’invio delle pratiche è gratuito.

Le istanze e comunicazioni medesime sono tuttavia soggette al pagamento al Suap dell’Unione dei Comuni Val di Bisenzio dei Diritti di segreteria e istruttoria per le attività produttive

 

 

Nuova Pratica